Club Med Magazine

 

Turks e Caicos: arcipelago corallino dei Caraibi
Homepage > Turks e Caicos: arcipelago corallino dei Caraibi

Turks e Caicos: arcipelago corallino dei Caraibi

Turks e Caicos è un arcipelago dell’Oceano Altantico: un paradiso tra le barriere coralline dei Caraibi. Le sue isole non sono sicuramente tra le più conosciute dai turisti, che invece ogni anno approfittano delle offerte ai Caraibi, ma sono senza dubbio il luogo perfetto per chi ama le immersioni subacque.
Turks e Caicos sono oggi meta di relax ma, secondo le testimonianze fornite da Cristoforo Colombo, in passato hanno dato rifugio a pirati e corsari che solcavano i mari dei Caraibi.
L’arcipelago gode di un clima tropicale con temperature alte durante tutto l’anno. Il periodo ideale per visitare l’arcipelago è tra dicembre e marzo, sconsigliato maggio-ottobre per la troppa umidità e settembre-dicembre per le piogge.

Turks e Caicos: attrazioni ed escursioni consigliate

Turks e Caicos offrono paesaggi paradisiaci e spiagge di sabbia sottile bagnate da un mare cristallino. La zona è famosa per la barriera corallina che si estende per chilometri e che attira ogni anno appassionati di immersioni e snorkeling. Le due attrazioni principali per i sub sono: il Wall, muro roccioso che sprofonda a mare in una fossa sottomarina, e il Kelly’s Folly, un giardino di coralli.
Potete visitare le isolette dell’arcipelago facendo quotidianamente delle escursioni in barca. L’isola di Providenciales, detta anche Provo, con le sue spiagge di sabbia bianca e il suo mare trasparente è ritenuta una della più belle spiagge al mondo. West Caicos, ideale per i sub, ha i fondali ricchi di corallo nero e spugne giganti. Anche South Caicos è il luogo ideale per le immersioni: qui si possono ammirare le evoluzioni di banchi di pesci e gli astici. North Caicos è un luogo più riservato, con spiagge quasi desertiche, ideale per rilassarsi a contatto con la natura. Middle Caicos è una meta suggestiva, con le sue spiagge sabbiose alternate a grotte di calcare e scogliere con foreste di pini. Infine Grand Turks e Salt Cay è una zona ricca di coralli, pesci coloratissimi, plancton. Qui potete visitare Cockburn Town, una tipica città coloniale con case di legno e asini che si muovono in libertà per le vie cittadine. Proprio in questa cittadina si trova una statua di Cristoforo Colombo e il Columbus Landfall National Park dove ammirare le barriere coralline.

Dove soggiornare ai Caraibi

A Providenciales, capitale dell’arcipelago, sorge il Resort all inclusive Turks e Caicos di Club Med, costruito lungo Grace Bay, ritenuta una tra le spiagge più belle del mondo. Qui potrete praticare ogni tipo di sport e danzare tutta la notte durante una delle tante feste che vengono organizzate appositamente per gli ospiti. Se volete rilassarvi potete anche acquistare l’opzione con pacchetto Spa e trattamenti benessere. Il Resort Turquoise mette a disposizione anche dei pacchetti per le escursioni nell’arcipelago: crociera a Caicos Cay, giro in bicicletta o a cavallo, escursioni in barca.

Turks e Caicos: divertimenti

Il cuore della movida dell’arcipelago è Providenciales, piena di ristoranti, bar e discoteche. Il 7 febbraio si tiene il Festival del Cioccolato, un’occasione assolutamente da non perdere in cui assaggiare le pietanze a base di cioccolato realizzate per l’occasione dai migliori chef dell’isola. La cucina locale è ricca di contaminazioni indiane e coloniali. Piatti di pesce, frutta e cocktail a base di rum sono la specialità del luogo.

Condividi su

Commenti

commenti

Articoli correlati

Articoli più letti

Shortcodes Ultimate

Shortcodes Ultimate