Club Med Magazine

 

Caraibi: quando e dove andare
cc licence: Topyti
Homepage > Caraibi: quando e dove andare

Caraibi: quando e dove andare

I Caraibi sono la location perfetta per una fuga dalla realtà quotidiana. Il sogno ad occhi aperti che prende forma tra sabbia bianchissima, mare da cartolina e palme tropicali. Sdraiarsi al sole, lasciandosi alle spalle le preoccupazioni e immergendosi nel ritmo latino dei Caraibi – colori, musica e profumi, vivere la vida loca.

Avventura e emozioni forti o relax e pace dei sensi, qui la vacanza è come la si desidera. Le offerte per i caraibi sono molte e interessanti, e c’è un’isola per ogni sognatore, basta saper scegliere.

Quando Andare ai Caraibi

Il periodo migliore per andare ai Caraibi è a cavallo tra inverno e primavera, da dicembre fino a metà aprile, quando il tempo è caratterizzato da temperature miti sui 20°C, clima secco e scarse precipitazioni. Partire in questo periodo è l’ideale per chi desidera evadere dai rigidi inverni europei alla ricerca di sole, mare e divertimento – tra febbraio e marzo le isole dei caraibi sono una vera esplosione di colore con i vivaci festeggiamenti del Carnevale a ritmo di musiche travolgenti. Da fine aprile a fine ottobre il clima è invece molto più umido con precipitazioni crescenti – ma è anche il periodo meno frequentato dai turisti.

Caraibi: dove andare

Bahamas

L’oceano è il vero protagonista di un soggiorno alle Bahamas – acqua trasparente e cristallina che ospita la terza barriera corallina più grande del mondo e offre grandiose opportunità di snorkeling e diving, divertenti nuotate con delfini, mante e pesci tropicali. Vento tra i capelli in barca a vela o panorama affascinante in kayak tra i boschi di mangrovie, la parola d’ordine è Enjoy your dream! 700 isole di cui solo 300 abitate, spiagge rosa e tante attrattive da visitare: dalle grotte naturali e i Blue Holes di Andros al Museo dei Pirati di Nassau.

dove-andare-caraibi-nassau

Faro di Nassau, Bahamas (mykaul via Flickr)

Martinica

L’isola di Martinica è un eden senza tempo, ideale per quelli che vogliono dedicarsi completamene al proprio relax, immersi nella natura intensa di un’isola caraibica esclusiva – il luogo dove ci si è sempre immaginati distesi al sole con un drink in mano e un sorriso sulle labbra. Il capoluogo Fort-de-France affascina con la sua architettura dai richiami moreschi, così come le vibranti atmosfere caraibiche di Saint-Pierre e le sue spiagge. E quando si parla di spiagge ce n’è per tutti i gusti: dalle coste incontaminate, spiagge ideali per il relax al riparo dai venti fino alle acque oceaniche ideali per gli amanti del surf – un ampio panorama marino tra le spiagge dorate del sud e i manti scuri della sabbia vulcanica del nord.

dove-andare-caraibi-martinica

Alba a Martinica (Selden Vestrit via Flickr)

Turks e Caicos

L’arcipelago di Turks e Caicos è una realtà parallela di pace, mare e relax – isole dall’importante valore storico, ospitarono il primo sbarco di Colombo nel 1492 e diedero rifugio ai Loyalist inglesi dopo la rivoluzione americana del 1776. Meta esclusiva per un turismo d’élite – non è la solita meta di massa per una vacanza al mare. Vanta fondali straordinari per immersioni, con una ricca flora e fauna subacquea che lascerà a bocca aperta anche i sub più esperti. Altra caratteristica distintiva di questo arcipelago è la natura incontaminata della verde foresta tropicale in contrasto e le spiagge dorate, il mare cristallino, nonchè i suoi laghi salati interni dove dedicarsi al bird-watching.

dove-andare-caraibi-turks-caicos

Grand Turk, Turks e Caicos (James Willamor via Flickr)

Condividi su

Commenti

commenti

Articoli correlati

Articoli più letti

Shortcodes Ultimate

Shortcodes Ultimate